“Arte e territorio”: un progetto per conoscere il “Bello”

Saper osservare l’arte, per poterla riprodurre. Sarà questo il percorso che condurrà i nostri alunni dai luoghi simbolo del patrimonio storico – artistico laertino ai banchi del laboratorio d’arte. Il progetto si chiama “Arte e territorio”, è guidato dai docenti di Storia dell’Arte, Silvana Viva e Leonardo Spinelli, ed è rivolto agli alunni del primo e del secondo biennio di liceo.

La finalità didattica è “avvicinare gli studenti alle creazioni artistiche del passato, sviluppare la loro sensibilità estetica e promuovere il rispetto per le testimonianze storico-artistiche del nostro territorio, fornendo un’adeguata metodologia d’uso nella tecnica pittorica e nella riproduzione figurativa”.

Tre le fasi previste: si comincerà con lo studio delle testimonianze d’arte locale, attraverso visite guidate nel centro storico, con particolare riguardo agli insediamenti rupestri e alle chiese ipogee, con lo scopo di raccogliere dati visivi e fotografici. In una seconda fase, ci si sposterà al plesso del liceo artistico, dove in orario pomeridiano, dalle 14.15 alle 17.15, sarà sviluppato il laboratorio pittorico e decorativo per riprodurre l’arte rupestre con le tecniche più adeguate, dall’uso degli acrilici alle tempere, dallo spatolato alla china e inchiostri. Infine, si allestirà una mostra didattica con i prodotti iconografici e pittorici realizzati a partire da un affresco.

Le iscrizioni sono ancora aperte e scadono il 15 febbraio.

Tags

Leave a comment