“Scarpette rosse” per ricordare la Shoah

“C’è un paio di scarpette rosse / numero ventiquattro / quasi nuove / … scarpe numero ventiquattro per l’eternità /perché i piedini dei bambini morti / non crescono / c’è un paio di scarpette rosse / a Buchenwald / quasi nuove / perché le scarpe dei bimbi morti / non consumano le suole”.

Al centro un paio di scarpette rosse, come nell’immagine creata dalla penna della poetessa italiana  Joice Lussu. Intorno tanti lumini accesi, luci basse, sottofondo musicale, e le voci dei ragazzi che ridanno vita ai celebri versi di Primo Levi, Luis Sepulveda, Anna Frank e di altri anonimi testimoni della #Shoah.

Il liceo Vico ha commemorato così la Giornata della Memoria, ieri pomeriggio, in Aula Magna, alla presenza della dirigente scolastica, prof.ssa Vita Surico, dei docenti e degli alunni.

Un momento di intensa commozione, per non dimenticare. In un momento storico delicato, come ha sottolineato la preside, in cui abbiamo il dovere di perpetuare la memoria del passato per evitare di ricadere negli stessi errori.

Tags

Leave a comment