Pon “I monumenti narrano”: ascoltare per ricostruire il passato

Ricostruire la memoria del passato, attraverso le testimonianze storico-artistiche. E’ il percorso del PON “I monumenti narrano”, parte del progetto “Educare alla bellezza” – “Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico” – Misura 10.2.5A – FSEPON – PU2018-214.

Obiettivo del Pon, in sintonia l’altro modulo del progetto, “Museo digitale”,  è “costituire un museo permanente della memoria, inteso come un luogo di testimonianza del patrimonio culturale e sociale del territorio e come centro vivo di partecipazione e di ricerca, per rendere viva l’identità storica della comunità e attuare il legame tra l’esperienza passata e le vicissitudini attuali” – come ha spiegato la docente esperta, prof.ssa Silvana Palma Viva, supportata dal tutor, prof. Nunzio Putignano.

Ecco perché le lezioni del modulo vertono sull’approfondimento di argomenti legati alla storia del territorio. E quale modo migliore se non ospitare, ed intervistare, gli esperti del settore?

Finora sono stati tre gli ospiti: la prof.ssa Raffaella Bongermino, il sen. Rocco Loreto e il prof. Egidio Lenti.

Il 5 aprile scorso, gli alunni hanno incontrato la prof.ssa Bongermino, studiosa locale insignita dell’onorificenza  di Cavaliere dell’Ordine al Merito dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sul tema delle origini di Laterza, con particolare riferimento al suo testo “Storia di Laterza, Gli eventi, l’Arte, la natura” edito da Congedo.

Nel pomeriggio del 30 aprile, il sen. Loreto, studioso di eventi storici locali relativi al periodo pre e post unitario, ha spiegato quanto concerne l’adesione del Municipio di Laterza allo Stato Sabaudo (21 Settembre 1860), le modalità delle votazioni plebiscitarie del 1860 a Laterza, la prima sommossa popolare dell’8 Dicembre 1860 e la seconda del 22 marzo 1861, i festeggiamenti del 21 ottobre 1861 nell’anniversario del Plebiscito.

Il terzo incontro si è svolto il 17 maggio, con il prof. Lenti, coautore del libro “Per la storia di Laterza”, e ha riguardato il confronto tra la cartografia  del Pacichelli (Il Regno di Napoli in prospettiva) e quella del De Simone nel 1860, Laterza e, in particolare, i monumenti circostanti piazza Plebiscito.

Per approfondire, poi gli argomenti, i ragazzi hanno anche svolto due visite guidate: la prima all’Archivio storico di Laterza, la seconda all’Archivio di Stato di Lecce.

Leave a comment